Ruta

Ruta graveolens L.
Rutaceae

Principi attivi: l’olio essenziale che si trova nelle foglie è costituito da furocumarine, rutarine e alcaloidi chinolonici, dai quali deriva il caratteristico odore sgradevole dello stesso.

Le parti della pianta utilizzate sono le foglie e le parti aeree essiccate. La pianta viene utilizzata come decotto e principalmente in omeopatia ha un’azione antinfiammatoria, antispasmodica, carminativa, espettorante, emostatica, emmenagoga, oftalmica e rubefacente; bisogna specificare che la ruta è una pianta ad azione abortiva ed assunta a dosi eccessive risulta tossica (veleno narcotico), causando gravi conseguenze che nei casi più gravi possono risultare anche letali.